A Foggia quarto attentato in 10 mesi, Vigilante: "Vorrei solo che tutto questo finisca"

"Vorrei solo che quasta cosa finisca". È il commento rilasciato da Luca Vigilante, direttore amministrativo della "Sanità Più", già sotto scorta da gennaio scorso dopo aver subito i primi due attentati dinamitardi. Luca e il suocero Paolo Telesforo, proprietario di alcune cliniche private nel Foggiano, sono parti offese nel processo chiamato "Decima Azione" dal nome dell'operazione che nel  2018 portò  all'arresto di 30 persone tra esponenti e affiliati alla 'mafia del pizzo' a Foggia. Cristian Vigilante è poi testimone del tentativo di estorsione imputato a due fedelissimi del clan Moretti
 
di Tatiana Bellizzi

Gli altri video di Cronaca