Melegnano, tatuato con simbolo SS alla manifestazione per Bakary: "Sono bulgaro ma non migrante"

Un giovane bulgaro, figlio di emigrati bulgari in Italia, si è presentato provocatoriamente alla manifestazione di Melegnano sfoggiando i suoi tatuaggi con logo SS e croce celtica. "Bakary lo conosco ed è un bravo ragazzo ma - ha detto ai cronisti che lo intervistavano - è innegabile che per razza e sangue i migranti siano inclini a stuprare". Immediatamente alcuni manifestanti presenti hanno intimato al giovane, che si definisce "nazi-fascista", di andarsene. Dopo le urla e qualche momento di tensione, il ragazzo è stato identificato dai carabinieri. "Io bulgaro sono un migrante? No, io non c'entro niente coi barconi".

di Andrea Lattanzi

Gli altri video di Cronaca