Padova, il regalo di nozze è un murale di 20 metri: la commovente reazione degli sposi

Su una delle pareti dell'Ospedale Sant'Antonio di Padova, è stato dipinto un ritratto alto più di 20 metri raffiguranti un uomo e una donna che si avvolgono in un potente abbraccio, andandosi a dissolvere e sgretolare in forme astratte dalla vita in giù.

“Il murale rappresenta la storia d'amore tra mio fratello adottivo, Casper, e la sua compagna, Sanne. - ha affermato la street artist olandese Judith De Leeuw, autrice del dipinto e una dei 39 artisti internazionali che hanno preso parte alla seconda edizione della Biennale di street art “Super Walls” che ha avuto luogo tra Padova e provincia.

"Casper e Sanne rappresentano la mia famiglia e negli ultimi 8 mesi hanno combattuto assieme la battaglia più grande, quella contro il cancro: a Sanne è stato diagnosticato un cancro al seno al penultimo stadio. Desideravano sposarsi ma non sapevano se avrebbero avuto tempo a disposizione, quindi lo hanno fatto subito, senza pensarci due volte. Io volevo regalare loro qualcosa di importante e indimenticabile e questo murale è il mio regalo di nozze per loro" ha concluso l'artista.

Una volta ultimato l’affresco, il ritratto di JDL è stato mostrato per la prima volta alla coppia olandese che, fino a quel momento, erano completamente ignari dell'esistenza dell’opera.

“Quando ho visto il murale sono rimasta sorpresa e sopraffatta dalle emozioni. - ha commentato Sanne Esther, la sposa che da quasi un anno combatte contro il tumore al seno -  L'opera rappresenta per me tutta la mia esperienza vissuta, come dire: ce l'hai fatta, ha funzionato, sei qui".

"Quando hai il cancro non vedi futuro alcuno e talvolta ti dimentichi delle cose belle che ti capitano attorno. Proprio per questo motivo vorrei dire a tutte le persone che combattono questo male che anche nei momenti bui e terribili ci può essere la luce".  

di Edoardo Bianchi

Gli altri video di Cronaca