Rapinatore seriale smascherato da menomazione al braccio, arrestato

I carabinieri  hanno arrestato, su mandato del gip di Nola, Danilo Ciccarelli, 35 anni, ritenuto responsabile di quattro rapine a mano armata in 3 distributori di carburante a Casalnuovo e Sant'Anastasia, tra il 14 e il 17 agosto. Un distributore è stato preso di mira due volte in due giorni. Il bottino dei 'colpi' è stato di oltre 2 mila euro. Il modus operandi non è cambiato mai: il rapinatore si muoveva di notte, a ridosso dell'orario di chiusura degli impianti, si copriva il volto con berrettini o bandane e impugnava una pistola. Tuttavia, le immagini di videosorveglianze pubbliche e private, comparate con foto da banche dati e social network insieme alle dichiarazioni di testimoni hanno fatto emergere un difetto fisico del rapinatore: Ciccarelli ha un problema alla mobilità di un braccio dopo essere rimasto vittima di un agguato. In una delle foto postate sul suo profilo social poi il 35enne aveva alcuni degli abiti indossati nelle rapine. I carabinieri inoltre sono riusciti a sventare un quinto colpo, il 20 agosto, a Casalnuovo.

Gli altri video di Cronaca