In Spagna la vendemmia si fa di notte: così il caldo cambia la raccolta dell'uva

In Spagna le ondate di caldo record stanno dando vita a un nuovo fenomeno: la vendemmia notturna. Una strategia che, secondo il produttore Andres Morate, consente di unire diversi vantaggi. Da un lato permette di lavorare lontano dai caldi raggi del sole di agosto, dall'altro consente di usare meno energia per raffreddare l'uva una volta portata nella cantina. Questo perché viene colta a una temperatura già più bassa rispetto a quella che avrebbe se venisse raccolta di giorno. Quest'anno la Penisola iberica è alle prese con la più grave siccità degli ultimi 1200 anni. Un caldo che ha anticipato la vendemmia di alcune settimane e di anno in anno rischia di peggiorare. "Se non smettiamo di sfruttare il terreno - sostiene Morate - tra qualche anno non esisterà più l'agricoltura".

a cura di Valentina Ruggiu

Gli altri video di Clima & Ambiente