Este, i ragazzi del centro estivo regalano uno spettacolo online agli anziani della casa di riposo

Case di riposo chiuse per l’emergenza Covid-19? Nessun problema, ci pensano i ragazzi del 4H ad “entrare”. Come? Con la fantasia e grazie alla tecnologia, usando una password particolare: quella delle emozioni. I ragazzi del Progetto 4H di Este hanno voluto pensare ai "nonni" della casa di riposo Santa Tecla, regalando loro un sorriso in un momento così difficile. Ci ha pensato “L’Albero dei Talenti” di Rosita Barbato, una delle attività di #rESTATE4everHappy, il ciclo di laboratori gratuiti che ha coinvolto una settantina di adolescenti atestini. I ragazzi hanno lavorato in particolare sulla vasta gamma di sentimenti che ogni ragazzo si trova a vivere. «Abbiamo provato a riconoscere, vivere ed esprimere le emozioni» spiega la docente «Per farlo, abbiamo fatto tesoro delle esperienze degli anziani della Fondazione Santa Tecla». Santa Tecla, storica realtà di Este, ospita circa 240 anziani. I partecipanti al laboratorio hanno messo in scena alcuni episodi di vita degli anziani di Santa Tecla, dando forma a sentimenti forti come la paura, l’angoscia, il terrore. Al termine del percorso, è quindi arrivato un “regalo” per la casa di riposo: con una videochiamata, i giovani attori hanno potuto offrire dal vivo la rappresentazione di quegli episodi. Attraverso lo schermo, gli ospiti di Santa Tecla hanno potuto assistere da spettatori ai loro ricordi, rivedendo sprazzi di vita passata e forse dimenticata. Il momento è stato chiaramente molto emozionante.

Gli altri video di Cronaca locale