I giovani di Padova sfrattati dal Prato e tallonati in piazza Duomo "ma dove dovremmo andare?"

“Hanno chiuso i bar, hanno chiuso il Prato, al Duomo non possiamo stare, dove dovremmo andare?”. Hanno tra i 15 e i 19 anni, vanno a scuola o meglio andavano visto che adesso c’è la didattica a distanza. Fanno fatica ad incontrarsi e il sabato pomeriggio è il loro momento. “Chiudere il Prato non ha alcun senso. Così ci costringono solo a cambiare posto. Il Duomo non è mai stato affollato come oggi”.  Una soluzione al problema degli assembramenti di ragazze e ragazzi  non la riescono a trovare neppure loro “Alla fine oggi stiamo pagando per quello che è successo sabato in Prato. Quelli che fanno casino sono  sempre gli stessi, lo sanno tutti”, dicono. “ Per noi è difficile, è da un anno che viviamo così e sinceramente non ne possiamo più”. Videointerviste di Alice Ferretti

Gli altri video di Cronaca locale