Padova, installazione shock sui migranti morti e l'odio social

Una dozzina di teli bianchi da cui spuntano solo piedi e scarpe ad indicare altrettante salme e accanto un cartello con alcune dei luoghi comuni più spesso pronunciati quando si parla di migranti.È la "installazione shock" comparsa davanti alla stazione ferroviaria di Padova ad opera dall’artista Dodicianni in occasione dell’apertura del #Right2cityFestival organizzato dalla onlus Avvocato di Strada. (video agenzia Bianchi)

Gli altri video di Cronaca locale