Metropolis/77 - Ucraina, Celestini legge Capitini: "Non si può combattere solo un po', dare armi solo un po'"

Ascanio Celestini interpreta a Metropolis un testo del '66, di Aldo Capitini, filosofo e poeta antifascista: "Non si può fare una guerra piccola. Con le armi chimiche e nucleari non si possono concepire violenze in piccolo. Non si può usare il fucile e rifiutare il mitra, usare il cannone e non l'aereo. È una catena di violenza: una volta preso il primo anello, si prendono anche gli altri. Oppure si butta la catena e si scelgono le tecniche non violente".
 
 
Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica
 
 

Gli altri video di Metropolis