Nuova Zelanda, strage moschee. Il legale di Traini: "Accostamento con il mio assistito è fuori luogo"

"Sono tutti gesti che vanno condannati ma l'accostamento è fuori luogo, non vedo assonanze". A parlare è Giancarlo Giuglianelli, avvocato di Luca Traini, l'uomo che nel 2018 aprì il fuoco contro alcuni migranti a Macerata. Il nome di Traini compare nel tweet pubblicato da uno dei terroristi che hanno aperto il fuoco contro i fedeli di due moschee a Christchurch, in Nuova Zelanda: si tratta di uno scatto che immortala i caricatori di alcune armi automatiche, sopra i quali vengono elencati eventi storici e nomi di uomini che hanno assassinato immigrati. "C'è anche quello di Traini - afferma l'avvocato - è lì ma quelle sono persone con problemi psichiatrici"

Gli altri video di Mondo