Sparatoria di Buffalo, il 18enne Payton Gendron in tribunale

Crimine d'odio dettato dal razzismo e terrorismo. Sono queste le piste seguite dalla polizia e dall'Fbi per Payton Gendron, il diciottenne suprematista bianco autore del massacro del supermercato di Buffalo, nello stato di New York, dove hanno perso la vita almeno 10 persone. Il ragazzo è già comparso in tribunale, dove si è dichiarato non colpevole dell'accusa di omicidio di primo grado. Con indosso la mascherina e una divisa bianca stile medico, il ragazzo ha pronunciato poche parole in aula dove era circondato da agenti di polizia. Ha risposto "no" al giudice che gli chiedeva se si potesse permettere un avvocato e, calmo e pacato, ha detto: "Capisco le accuse che mi vengono mosse"

Gli altri video di Mondo