Tumori, un paziente su 4 può ricevere un farmaco mirato. Ma servono i test

Si stima che circa il 25% dei pazienti possa ricevere un farmaco a bersaglio molecolare. Ma perché questo avvenga è necessario accedere alle analisi genomiche che scoprono le alterazioni del Dna. Società scientifiche e aziende stanno realizzando piattaforme ad hoc. Come AZFastNet, sviluppata da AstraZeneca. Intervista a Mirko Merletti, Vice Presidente Oncology AstraZeneca

Intervista di Tiziana Moriconi
Video di Daniele Alberti

Gli altri video di Oncoline