Brindisi, la biblioteca è digitale: a presentarla è il robot programmato dagli studenti

Nel palazzo settecentesco della Casa del turista di Brindisi è nata la prima History digital library, un presidio in cui si uniscono la storia della città e l'innovazione. Qui la promozione della lettura passa per l'uso di librerie su ruote, totem touchscreen, robot umanoidi, stampanti 3D, visori per la realtà aumentata e proiettori su pareti touch. Saranno tanti i contenuti storici fruibili con i nuovi strumenti, dalle colonne del porto Brindisi oggetto di un filmato consultabile ai modelli della città medievale e del centro storico realizzati in 3D. E al taglio del nastro dello scorso weekend ci ha pensato il robot umanoide Nao, preparato dai giovanissimi programmatori dell'associazione culturale Tribù digitale guidati da Italo Epicoco. Nao ha interagito con il sindaco Riccardo Rossi, descrivendo i contenuti della nuova biblioteca
 
di Gianvito Rutigliano

Gli altri video di Tecnologia