Il chip di Qualcomm che è finito su Marte

Al Mobile World Congress 2022 il produttore di chip americano ha illustrato la sua strategia per l’espansione oltre il mercato degli smartphone. L’esperienza maturata nello sviluppo di chip mobile è la base tecnologica perfetta, secondo l’azienda, per l’evoluzione dell’automazione industriale e del settore automobilistico. Non solo: un chipset di Qualcomm è finito anche sull’elicottero Ingenuity che ad aprile 2021 ha eseguito il primo volo autonomo sulla superficie di marzo. La piattaforma è stata sviluppata dalla divisione di ricerca e sviluppo dell’azienda in collaborazione con la NASA, che l’ha scelta in virtù dell’eccellente efficienza energetica.
 
di Andrea Nepori
riprese di Stefano Scarpa

Gli altri video di Spazio